Wind Tre S.p.A. il più grande operatore mobile italiano con oltre 31 milioni di clienti e con 2,7 milioni di clienti nel fisso. il 31 dicembre 2016, VimpelCom (oggi VEON) e CK Hutchison hanno dato ufficialmente vita all'azienda che sarà protagonista nel panorama delle telecomunicazioni nel nostro Paese. Fornitore di servizi nel Sistema pubblico di connettività (SPC), Wind gestisce una parte della connettività internet e intranet della pubblica amministrazione italiana in attesa del subentro dei fornitori che a maggio 2015 sono risultati aggiudicatari della gara Consip. 

Nel 2015 Wind Business amplia il portafoglio di offerte e servizi dedicati alle PMI e sigla una partnership con Microsoft per offrire ai propri clienti Office 365, la suite di produttività nel Cloud di Microsoft. 

Con Office 365 le aziende hanno a disposizione tutti gli strumenti necessari per lavorare in mobilità al meglio e ovunque, su qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet, laptop, PC, Mac) per gestire, modificare e condividere documenti in tempo reale, all’insegna della massima sicurezza. 

Con Office 365 le imprese possono beneficiare delle soluzioni di produttività in mobilità e delle funzioni di collaborazione in tempo reale in un’ottica di sempre maggiore produttività e comunicazione” Attraverso questa partnership, Wind e Microsoft sono pronte a soddisfare i nuovi modelli di business delle aziende che hanno sempre più la necessità di utilizzare strumenti innovativi e tecnologie digitali per ottimizzare la gestione delle attività di tutti i componenti della propria organizzazione, rendere i processi aziendali più efficienti, efficaci e flessibili e semplificare il rapporto con i clienti finali. 

Opera con il marchio Wind nella telefonia mobile per clienti privati, con il marchio Infostrada nella telefonia fissa, nei servizi ADSL e fibra otticaper clienti privati e con il marchio Wind Business per le aziende e le piccole e medie imprese.

Il 6 agosto 2015 CK Hutchison Holdings Limited, società di controllo dell’operatore mobile italiano 3 Italia, e VimpelCom Ltd, che controlla Wind, hanno raggiunto un accordo per una joint venture paritetica alla quale conferire le loro attività italiane, annunciando la previsione di 5 miliardi di euro di sinergie al netto dei costi di integrazione.